Tre ex difensori della difesa, Pasquale Bruno, Roberto Cravero e Giacomo Ferri, sono stati intervistati questa mattina dalla Gazzetta dello Sport, interrogando Pasquale Bruno, Roberto Cravero e Giacomo Ferri sui motivi delle defezioni di questo Torino, visto che la granata aveva già segnato 5 gol nelle prime due partite. Bruno ha detto: “Bruno ha detto:” L’etichettatura è uno a uno e anche i quattro sono più responsabili, quindi può essere fatale commettere il minimo errore. Poiché il minimo errore può essere catastrofico. “Invece, spiega Cravero: “Anche se era diverso da quello attuale, ho giocato molto nei cinque. Non hai la copertina con i quattro che ho dato ai miei marcatori che lavorano come liberi alle loro spalle. “Alla fine, dice Ferri: “Quando si parla di risultati difensivi, bisogna tenere presente quello che fanno i centrocampisti, perché tutti i reparti e il filtro giocatori sono davvero coinvolti nel processo difensivo.
La mediana è piuttosto significativa.

Un’ulteriore copertura nella copia odierna del giornale in edicola.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY