La mossa granata di Gaston Ramirez è sempre meno carente: dopo aver già raggiunto un accordo di principio con la Sampdoria per la transizione finale dell’attività dei tre quarti nata nel 1990, Torino sta lavorando con l’entourage uruguaiano a queste ore per trovare un accordo formale. Ad oggi, Ramirez percepisce un numero simile a quello di 1,5 milioni di euro netti a stagione a Blucerchiato: Un numero che l’ex Bologna vorrebbe almeno mantenere, soprattutto dopo aver rifiutato il rinnovo al ribasso suggerito dalla Sampdoria (1,2 milioni).

RAMIREZ-Torino si sta consultando con Pablo Bentancur, l’avvocato del ragazzo, con il quale Vagnati ha già avuto modo di negoziare con Torreira, che dovrebbe tornare in Italia poco dopo essere stato a Madrid per negoziare l’arrivo all’Atletico del centrocampista uruguaiano. La domanda di Ramirez è la stessa di quella inviata alla Sampdoria per il rinnovo: 1,5 milioni di euro a stagione. Una cifra notevolmente inferiore ai 3,5 milioni di Al Shababab a stagione per tre anni, dati al giocatore, che non convince però il giocatore che vuole rimanere in Italia. Oltre al Torino, la curiosità dell’Hellas Verona è ancora viva, ma dopo la distruzione del club delle granate sembra essere più in basso. Dall’altra parte, la Lazio, dopo aver acquistato il Pereira dal Manchester United, che sembra aver sicuramente abbandonato la strada che porta al quarterback della Sampdoria, sembra essere più in basso. La finale di chiusura è prevista nelle prossime ore, poi il Torino potrà accogliere un nuovo quarterfinisher.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY